Artrosi fa spesso rima con sedentarietà.
Ansia, paura di sentire ancora più male o semplicemente falsi miti portano le persone affette da questa patologia a muoversi poco o niente, in modo da preservare le articolazioni ed evitare ulteriori danni e problemi a ginocchia e co. 
Nulla di più sbagliato. Ginnastica e attività fisica, infatti, non solo non fanno male, ma apportano anche numerosi vantaggi che possono aiutare a combattere la malattia e a vivere meglio; vediamo perché. 

L’attività fisica e in generale il movimento contrastano l’aumento di peso che, come sappiamo è uno dei fattori che può determinare l’insorgenza ma anche la progressione dell’artrosi. I chili in più, infatti, aumento lo stress alle articolazioni, in particolare quelle delle ginocchia, incrementando il carico che queste sono costrette a sopportare. Un po’ di movimento quindi è quello che ci vuole per controllare il peso corporeo e quindi il carico al quale sono soggette le articolazioni. 

L’inattività può portare al peggioramento stesso della patologia artrosica. Spesso infatti si pensa che le persone colpite da questa malattia debbano utilizzare le articolazioni meno possibile per evitare di danneggiarle. Il riposo, in realtà, è raccomandato solo nella fase acuta, per il resto è assolutamente consigliata un’attività fisica regolare che evita la creazione di un circolo vizioso tra patologia artrosica e sedentarietà, dannoso per l’artrosi, ma anche per lo sviluppo di altri problemi come ad esempio quelli circolatori e vascolari.  

Il movimento è particolarmente importante poiché aiuta anche a migliorare il decorso della malattia. Lo stretching, infatti consente di recuperare la piena possibilità di movimento, con il rinforzo muscolare si cerca di irrobustire i tessuti e con l’attività di tipo aerobico si prova a sentirsi meglio e più in forma. 

Infine un po’ di sana attività fisica accompagnata da una dieta equilibrata e bilanciata è alla base di un corretto stile di vita che aiuta sia per il trattamento che per la prevenzione dell’artrosi. 

Ora che abbiamo capito che fare sport fa bene, vediamo quali sono gli esercizi maggiormente consigliati. 

Naturalmente è bene consultare comunque il proprio medico per sapere quali attività svolgere in base alla propria condizione, ma in generale possiamo dire che la ginnastica maggiormente indicata è quella aerobica a intensità moderata. Promossi quindi nuoto e acquagym poiché l’acqua consente di alleggerire il carico sulle articolazioni, ma anche la bicicletta, da svolgere sia all’aria aperta, quando la temperatura lo consente, che in casa o in palestra con una comoda cyclette sulla quale scegliere il livello di potenza desiderato. 
Particolarmente raccomandati sono anche tutti quegli esercizi dedicati al rinforzo della muscolatura, all’equilibrio e alla postura, come ad esempio pilates, yoga, stretching e ginnastica dolce. 
Cartellino rosso, invece, per gli sport intensi o che prevedono un impatto eccessivo sulle articolazioni come ad esempio la corsa. 

Per il resto via libera a tutto quello che fa stare bene, dagli esercizi in acqua, al ballo di coppia alle passeggiate all’aria aperta, da soli, con il proprio cane o in compagnia di un amico, l’importante è muoversi. 
 

Richiedi informazioni

Siamo a tua disposizione per qualsiasi richiesta o informazione. Contattaci direttamente da qui e ti risponderemo quanto prima.
Inserisci il nome e cognome
Inserisci un'email valida
Inserisci un messaggio
È necessario accettare la policy generale

Salve,

le informazioni contenute in questo sito sono riservate ad operatori professionali e non a semplici utilizzatori.

Confermi di essere un operatore professionale?

Si No

Se vuoi registrare un prodotto puoi cliccare direttamente qui: